ENRICO V

(11 agosto 1086 - Utrecht, 23 maggio 1125)

 
                                                       
 

 
Enrico V Imperatore del Sacro Romano Impero, 11 agosto 1086 - Utrecht, 23 maggio 1125; quarto ed ultimo imperatore della dinastia salica.

Enrico V (Vetrata) Enrico V (Vetrata)

Dopo la deposizione del fratello maggiore Corrado II, avvenuta nell'aprile del 1098, il 10 maggio dello stesso anno Enrico V venne eletto "rex Romanorum", e il 6 gennaio 1099 l'arcivescovo di Aquisgrana, Ermanno III von Hochstaden celebrò la cerimonia d'incoronazione. Questo fu possibile perché suo padre, l'imperatore Enrico IV fu in un perpetuo conflitto con il papa Pasquale II, conflitto che culminò in una congiura dei principi elettori contro il vecchio imperatore, sostenuta da Pasquale II e alla cui testa fu proprio suo figlio Enrico V.

Enrico V riceve le insegne imperiali da papa Pasquale II

Enrico V succede al trono di suo padre Enrico IV (Illustrazione tratta dalla Cronaca di Ekkehard di Aura)

Enrico V colpito da un fulmine (Palazzo di Goslar - Germania)

Nel 1105, ad Ingelheim Enrico V costrinse il padre Enrico IV ad abdicare a suo favore. Ma solo quando questi morì, l'anno successivo, il titolo di Enrico V Imperatore del Sacro Romano Impero fu universalmente riconosciuto.

Sacro Romano Impero (Stemma)

Bandiera

E, forte di questo riconoscimento, non tardò a volgersi contro il papa, proseguendo la politica imperiale antiromana del padre. Il 13 aprile 1111 Enrico V giunse a Roma, pretendendo la corona imperiale. Quando vide che gli veniva rifiutata, prese prigionieri il papa Pasquale II insieme a molti cardinali, costringendoli ad accettare sia la sua incoronazione, sia il suo diritto all'investitura dei vescovi.

Enrico V (Sigillo) Enrico V (Scudo - Monaco - Germania)

Ma non appena fece ritorno in Germania la Curia Romana revocò gli accordi raggiunti, e istigò i principi contro l'imperatore.

Germanici (Re e Regina) Germanici (Re in battaglia)

Germanici (Cavalieri)

Germanici (Cavalieri con stendardi)

Germanici (Cavalieri in battaglia)

Germanico (Cavaliere)

Germanico - Cavaliere (Miniatura)

Germanici (Guerrieri)

Germanico (Guerriero)

Germanico (Guerriero 1290)

Germanici (Guerrieri in battaglia)

Germanico (Guerriero in battaglia)

Germanici (Guerrieri con stendardo in battaglia)

Germanici - Guerrieri (Miniatura)

Germanico - Guerriero (Miniatura)

Germanici - Guerrieri con stendardo (Miniatura)

Germanici (Elmi)

Germanici (Elmo)

Germanici (Scudo)

Germanici (Armi) Germanici (Ascia di guerra)

Germanici (Spada)

Germanici (Spade)

Germania - Migrazione e conquista dei popoli germanici (Cartina 150 - 1066)

Germania ed Europa centrale (Cartina XII secolo)

Impero Germanico (Cartina X-XIV secolo)

Germania - Cartina (Antica illustrazione)

Germania - Cartina (Illustrazione di Allain Mallet)

Germania - Cartina (Illustrazione di Anon)

Germania - Cartina (Illustrazione di C. Malte Brun)

Germania - Cartina (Illustrazione di J. Cooke)

Germania - Cartina (Illustrazione di Johann Maschenbauer e Elias Baeck)

Germania - Cartina (Illustrazione di Mattheus Seutter)

Germania - Cartina (Illustrazione di Nicholas de Fer)

Germania - Cartina (Illustrazione di P. Lapie)

Germania - Cartina (Illustrazione di P. Lapie)

Germania - Cartina (Illustrazione di Thomas Starling)

Germania - Wettin Lands (Cartina 1221-1485)

Germania (Cartina)

Germania (Veduta dal satellite)

Germania (Stemma)

Germania (Bandiera)

Già nel 1112 i nobili della Sassonia si rivoltarono contro Enrico V. Tra di loro vi fu anche il futuro imperatore Lotario III. Le rivolte perdurarono fino al 1115. Il 7 gennaio 1114, a Magonza, Enrico V sposò la figlia dodicenne del re d'Inghilterra, Enrico I, Matilde, che, alla morte di Enrico V, fece ritorno alla corte di Londra.

Stemma di Magonza

Matilde d'Inghilterra Stemma di Matilde d'Inghilterra

Enrico V proseguì senza esitazioni nella lotta contro il papato, fino al 1122, quando, con il Concordato di Worms, giunse ad un compromesso con il papa Callisto II.

Worms - Cartina (Antica illustrazione)

Worms (Cartina)

Worms (Antica illustrazione)

Worms (Illustrazione di G. Braun e F. Hogenberg)

Worms (Illustrazione di Matthaus Merian)

Worms (Illustrazione di Sebastian Munster)

Worms - Cattedrale (Pianta)

Worms - Cattedrale (Antica illustrazione)

Worms - Cattedrale (Illustrazione di Eugen Neureuther)

Worms - Cattedrale (Illustrazione di Ludwig Lange)

Worms - Cattedrale (Illustrazione di S. Prout e W. Wallis)

Worms (Stemma) Worms (Bandiera)

Enrico V morì a Utrecht il 23 maggio 1125, senza lasciare eredi legittimi, ma solamente una figlia illegittima, Bertha. Venne seppellito nella cattedrale di Spira.

Stemma di Spira

Enrico V (Tomba - Cattedrale di Spira - Germania)