GREGORIO IX

(pontificato 1227-1241)

 

                                                                                                                      

 

Gregorio IX, nato Ugolino dei Conti di Segni (Anagni, 1170 - Roma, 22 agosto 1241), fu Papa dal 1227 alla sua morte.
Appartenente alla stessa famiglia di Innocenzo III, tanto che alcune fonti lo citano come suo nipote, fu da questi nominato cardinale nel 1198 e di questi era stato legato in Germania per diverse circostanze, durante le quali comunque ebbe modo di conoscere bene l'Imperatore Federico II.

Gregorio IX

Gregorio IX (Illustrazione di Raffaello Sanzio - Musei Vaticani - Città del Vaticano)

Gregorio IX (Illustrazione di Raffaello Sanzio - Musei Vaticani - Città del Vaticano)

Gregorio IX - Particolare (Illustrazione di Raffaello Sanzio - Musei Vaticani - Città del Vaticano)

Gregorio IX (Incisione) Gregorio IX (Francobolli)

Gregorio IX (Manoscritto del XIII secolo)

Quando era vescovo di Ostia, successe a Onorio III deceduto il 18 marzo 1227. Ereditò pienamente la storica tradizione di Gregorio VII e Innocenzo III, dedicandosi con zelo alla continuità della loro linea politica. Viene spesso considerato fondatore dell'Inquisizione,che affidò ai Domenicani, avendone istituito i primi tribunali nel 1231, anche se l'Inquisizione in senso stretto potrebbe essere fatta risalire già a Papa Lucio III nel 1184 (bolla "Ad abolendam"). Promosse una crociata contro gli Albigesi (Catari).

Gregorio IX ordina di bruciare il Talmud (Illustrazione di Pedro Berruguete)


Durante il pontificato di Onorio III era stato inviato come legato nell'Italia settentrionale dove era riuscito con autorità a mettere pace tra i diversi Comuni guelfi e ghibellini in lotta tra loro. Grande rispetto dimostrò inoltre nei confronti di San Francesco che sempre protesse; aiutandolo inoltre ad avere da Onorio III l'approvazione della Regola per il nascente Ordine Francescano.

Gregorio IX (Il sogno - Illustrazione di Giotto - Chiesa Superiore - Assisi - Italia)

Gregorio IX (Canonizzaziòne di San Francesco 16 Luglio 1228 - Illustrazione di Giotto - Chiesa Superiore - Assisi - Italia)


Per tali motivi: autorità indiscussa, senso di mediazione, ottima conoscenza di Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero, nonostante l'età, fu eletto rapidamente Papa il 19 marzo 1227.

Sacro Romano Impero (Stemma)

Bandiera

Fu consacrato in San Pietro il 21 marzo con il nome di Gregorio IX. Uno dei primi atti del suo pontificato fu l'invio a Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero della comunicazione di mantenere la promessa fatta al suo predecessore, di costituire un nuova crociata, la Sesta Crociata, per liberare la Terra Santa, entro l'agosto dello stesso anno.

Gregorio IX riceve Giles Levitating (Illustrazione di Bartolomeo Estèban Murillo)

Conoscendo bene Gregorio IX, Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero questa volta si apprestò ai preparativi anche se forse di malavoglia. Le numerose truppe europee si concentrarono nel luglio a Brindisi, per imbarcarsi; ma non si trovavano sufficienti navi e approvvigionamenti.

Brindisi (Stemma)

Contemporaneamente scoppiò una epidemia che colpì lo stesso Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero, appena salpato, e che lo costrinse a sbarcare subito ad Otranto. Pensando ad un ulteriore scusa per rallentare la crociata, Gregorio IX dichiarò la sospensione di Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero. La sospensione venne seguita dalla scomunica e da minacce di deposizione, dopo che Gregorio IX scrisse ai sovrani europei lamentandosi per la scarsa considerazione ricevuta. Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero intanto si recava a Pozzuoli per rimettersi in salute. Nel dicembre 1227 rispondeva a Gregorio IX che entro il maggio 1228 avrebbe avviato la crociata; ma Gregorio IX diffidando di lui, ribadì la scomunica per inadempienza del trattato, per le continue scorrerie che le truppe imperiali facevano ai danni del territorio dello Stato Pontificio e per le angherie che Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero faceva alla Chiesa di Sicilia.

Città del Vaticano (Stemma)

Sicilia - Cartina (Antica illustrazione)

Sicilia - Cartina (Illustrazione di Abraham Ortelius)

Sicilia - Cartina (Illustrazione di Joan Janssonius)

Sicilia - Cartina (Illustrazione di Jodocus Jr. Hondius)

Sicilia - Cartina (Illustrazione di M. Quad)

Sicilia - Cartina (Illustrazione di S. Walker)

Sicilia - Cartina (Illustrazione di Willem Blaeu)

Sicilia (Veduta dal satellite)

Sicilia (Stemma) Sicilia (Bandiera)

Pochi giorni dopo questa seconda scomunica, a Roma la potente famiglia dei Frangipane e numerosi loro alleati, schierati dalla parte di Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero, si ribellarono proprio in occasione di una omelia contro Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero, costringendo con la violenza, Gregorio IX a fuggire prima a Viterbo e poi a Perugia, da dove scomunicò i sudditi ribelli.

Viterbo (Stemma)

Forse per smentire Gregorio IX, Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero decise di fare la Sesta Crociata e nel giugno 1228 si imbarcò a Brindisi diretto in Terra Santa. Qui trovò il Sultano disposto alla mediazione, e nel febbraio 1229 stipulò un trattato che concedeva Gerusalemme ed i luoghi Santi all'Impero; incoronandosi quindi re di Gerusalemme nella chiesa del Santo Sepolcro, tornò in Italia nel giugno 1229, per domare le insurrezioni dei suoi sudditi in Sicilia e nel meridione.

Gerusalemme (Stemma)

Bandiera

Sud Italia (Cartina)

Sud Italia - (Cartina 1004)

Sud Italia - Cartina (Domini Normanni 1025)

Sud Italia - Cartina (Antica illustrazione)

Sud Italia - Cartina (Illustrazione di A. e C. Black)

Gregorio IX tornò a Roma nel febbraio 1230, invocato dal popolo, dopo che durante la sua assenza si erano verificati eventi tragici per Roma: un'inondazione terribile del Tevere ed una spaventosa carestia.

Roma - Cartina (Antica illustrazione)

Roma - Cartina (Illustrazione di Abraham Ortelius)

Roma - Cartina (Illustrazione di Giambattista Nolli)

Roma - Cartina (Illustrazione di Giambattista Nolli)

Roma - Cartina (Illustrazione di Giovanni Battista Falda)

Roma - Cartina (Illustrazione di Giovanni Battista Piranesi)

Roma - Cartina (Illustrazione di J. Stockdale)

Roma - Cartina (Illustrazione di Joachim Sandrart)

Roma - Cartina (Illustrazione di Joan Blaeu)

Roma - Cartina (Illustrazione di Jodocus Hondius)

Roma - Cartina (Illustrazione di Johannes Baptiste Homann)

Roma - Cartina (Illustrazione di Matteo Florimi)

Roma - Cartina (Illustrazione di Matthaus Merian)

Roma - Cartina (Illustrazione di Onofrio Panvinio)

Roma - Cartina (Illustrazione di Paolo Forlani)

Roma - Cartina (Illustrazione di R. Barbot)

Roma - Cartina (Illustrazione di Sebastian Munster)

Roma - Cartina (Illustrazione di Sebastiano Del Re)

Roma - Cartina (Illustrazione di W. B. Clarke)

Roma - Cartina (Illustrazione di William R. Shepherd)

Roma - Campagna - Cartina (Illustrazione di Johannes Ianbonius)

Roma (Antica illustrazione)

Roma (Illustrazione di A. Rouargue)

Roma (Illustrazione di Antoine Du Pinet)

Roma (Illustrazione di Antonio Tempesta)

Roma (Illustrazione di C. Stanfield)

Roma (Illustrazione di Daniel Meisner)

Roma (Illustrazione di G. Braun e F. Hogenberg)

Roma (Illustrazione di G. Braun e F. Hogenberg)

Roma (Illustrazione di G. Braun e F. Hogenberg)

Roma (Illustrazione di Giacomo Lauro)

Roma (Illustrazione di Giulio Ballino)

Roma (Illustrazione di Giuseppe Vasi)

Roma (Illustrazione di H. Chatelain)

Roma (Illustrazione di Hartmann Schedel)

Roma (Illustrazione di Hartmann Schedel)

Roma (Illustrazione di Hartmann Schedel)

Roma (Illustrazione di Hughes Pinard)

Roma (Illustrazione di Israel Silvestre)

Roma (Illustrazione di Johann Christoph Haffner)

Roma (Illustrazione di Lechard)

Roma (Illustrazione di Pierre Aveline)

Roma (Illustrazione di Salomon Corrodi)

Roma (Illustrazione di Samuel Prout)

Roma (Illustrazione di Sebastian Munster)

Roma veduta da Monte Mario (Illustrazione di Ippolito Caffi - Museo di Roma - Italia)

Roma - Castel Sant'Angelo (Antica illustrazione)

Roma - Castel Sant'Angelo (Illustrazione di Giuseppe Vasi)

Roma - Castel Sant'Angelo (Illustrazione di Ippolito Caffi - Museo di Roma - Italia)

Roma - Fontana dell'Acqua Paola (Illustrazione di Giovanni Acquaroni)

Roma - Fontana di Minerva (Illustrazione di Hubert Robert)

Roma - Fontana di Trevi (Antica illustrazione)

Roma - Campo Vaccino (Antica illustrazione)

Roma - Campo Vaccino (Illustrazione di Francesco Morelli)

Roma - Giardini Farnese (Illustrazione di Jean Baptiste Camille Corot)

Roma - Convento di Santa Sabina - Giardino (Antica illustrazione)

Roma - Ponte Sisto (Antica illustrazione)

Roma - Portico d'Ottavia (Antica illustrazione)

Roma - Arco di Costantino (Antica illustrazione)

Roma - Arco di Tito (Antica illustrazione)

Roma - Arco di Settimio Severo (Antica illustrazione)

Roma - Arco Annunziata (Illustrazione di Ettore Franz Roesler)

Roma - Arco (Illustrazione di De Machy)

Roma - Colosseo (Antica illustrazione)

Roma - Colosseo (Antica illustrazione)

Roma - Colosseo (Illustrazione di Jean Baptiste Camille Corot)

Roma - Colosseo e Foro Romano (Illustrazione di Gaspar Wan Wittel) Roma - Colosseo - Interno (Illustrazione di Luigi Rossini)

Roma - Foro Romano (Illustrazione di Canaletto)

Roma - Foro Romano (Illustrazione di David Roberts)

Roma - Foro Romano (Illustrazione di Ippolito Caffi)

Roma - Foro Romano (Illustrazione di Ippolito Caffi)

Roma - Foro Romano (Illustrazione di Ippolito Caffi)

Roma - Foro Romano (Veduta dal satellite)

Roma - Pantheon (Pianta)

Roma - Pantheon (Antica illustrazione)

Roma - Pantheon (Illustrazione di Alessandro Antonelli)

Roma - Pantheon (Illustrazione di Francesco Gandini)

Roma - Pantheon (Illustrazione di Giovanni Battista Piranesi)

Roma - Pantheon - Interno (Antica illustrazione)

Roma - Pantheon - Interno (Illustrazione di Giovanni Paolo Pannini)

Roma - Pantheon - Interno (Illustrazione di Giovanni Paolo Pannini)

Roma - Pantheon - Interno (Illustrazione di Giovanni Paolo Pannini - Museo Lichenstein - Vienna - Austria)

Roma - Pantheon - Interno (Illustrazione di Otto Spamer)

Roma - Pantheon (Veduta aerea)

Roma - Piazza del Campidoglio (Antica illustrazione)

Roma - Piazza del Campidoglio (Illustrazione di Giovanni Battista Piranesi)

Roma - Marco Aurelio - Statua - Rovine (Illustrazione di Giovanni Paolo Pannini)

Roma - Piazza Colonna (Antica illustrazione)

Roma - Piazza di Spagna (Illustrazione di Francesco Gandini)

Roma - Piazza Trinità dei Monti (Illustrazione di Francesco Gandini)

Roma - Uscita dalla Chiesa di Trinità dei Monti (Antica illustrazione)

Roma - Piazza del Popolo (Antica illustrazione)

Roma - Piazza del Quirinale (Antica illustrazione)

Roma - Piazza del Quirinale (Illustrazione di Giovanni Battista Piranesi)

Roma - Piazza Navona (Antica illustrazione)

Roma - Piazza Navona (Illustrazione di Giovanni Battista Piranesi)

Roma - Piazza Navona (Illustrazione di Salvatore Colonelli Sciarra)

Roma - Piazza Navona (Veduta aerea)

Roma - Basilica di Santa Maria Maggiore - Interno (Antica illustrazione)

Roma - Sette Chiese (Illustrazione di Giacomo Lauro)

Roma - Sette Chiese (Illustrazione di Matthaus Seutter)

Roma - Sepolcro di Caio Cestio (Antica illustrazione)

Roma - Sepolcro di Caio Cestio - Rovine (Illustrazione di Giovanni Paolo Pannini)

Roma - Sepolcro di Cecilia Metella (Antica illustrazione)

Roma - Sepolcro di Pompeo sulla Via Appia (Antica illustrazione)

Roma - Tempio della Concordia (Antica illustrazione)

Roma - Tempio di Minerva Medica (Antica illustrazione)

Roma - Tempio di Minerva nel Foro di Nerva (Antica illustrazione) Roma - Tempio di Venere (Antica illustrazione)

Roma - Tempio di Vesta (Illustrazione di Luigi Rossini)

Roma - Tempio di Vesta (Cartolina)

Roma - Tempio della Pace (Antica illustrazione)

Roma - Terme di Caracalla - Calidarium (Antica illustrazione)

Roma (Veduta dal satellite)

Roma (Stemma)

Quindi si cercò di arrivare ad una pace onorevole tra Gregorio IX e Federico II che intanto aveva riportato ordine nel meridione, ma conquistando anche molte proprietà della Chiesa.

Gregorio IX riceve Santa Caterina ad Avignone - Francia (Vetrata)

Il 23 luglio 1230 si stipulò la pace di Ceprano con la quale Gregorio IX rimuoveva la scomunica e Federico II restituiva le proprietà allo Stato della Chiesa riconoscendo lo stato di vassallaggio della Sicilia verso Roma. Il tutto fu sigillato dallo storico incontro del 1 settembre tra Gregorio IX e Federico II ad Anagni.

Anagni (Stemma)

Si trattò in realtà di una tregua poiché Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero non rinunciò mai ad avere un progressivo controllo su tutta la penisola, e negli anni successivi attaccò le città del nord per ristabilire i diritti imperiali, e continuò le scorrerie nello Stato Pontificio; prescrisse inoltre per legge la superiorità dell'autorità imperiale anche sui beni ecclesiastici. Gregorio IX in questo periodo, non promulgò scomunica in quanto tutta questa attività di Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero non era compiuta alla luce del sole. Si trattava spesso di doppio gioco. Come quando nel novembre 1231 a Ravenna Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero prescriveva leggi contro gli eretici, molto più dure di quelle già esistenti e che certo non dispiacevano a Gregorio IX; ma poi permetteva ai Saraceni di saccheggiare una chiesa a Lucera. Tale ambiguità di atteggiamento si palesò anche nel 1234 quando Gregorio IX fu nuovamente cacciato da Roma dalle famiglie ghibelline, e Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero accorse in suo aiuto sconfiggendo i ribelli a Viterbo nell'ottobre e vincendoli definitivamente nell'arco di un anno, permettendo quindi il rientro di Gregorio IX a Roma nell'ottobre 1237. Gregorio IX si sdebitò scomunicando il figlio di Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero, Enrico di appena sedici anni, che si era ribellato al padre, permettendone l'arresto e la sua messa in prigione. Federico II continuava la sua espansione poi ai danni della lega lombarda che sconfisse pesantemente a Cortenuova nel 1237 e per spavalderia inviò il Carroccio conquistato, a Roma. Qui tale gesto rinvigorì le forze filo-imperiali che costrinsero di nuovo Gregorio IX ad abbandonare Roma alla volta di Anagni nel luglio 1238. Il conflitto tra guelfi e ghibellini romani si risolse con la vittoria dei guelfi ed il ritorno di Gregorio IX a Roma nell'ottobre dello stesso anno. Contraddicendo la pace di Ceprano Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero sfidava ora apertamente Gregorio IX, aizzando i Romani ghibellini con l'invio del Carroccio, impedendo le nomine vescovili e imprigionando i legati pontifici. Inoltre conferì al figlio Enzo che aveva sposato la vedova del giudice di Torres e Gallura, il titolo di Re di Sardegna nonostante fosse scontato che tale territorio facesse parte dello Stato Pontificio secondo la Donazione di Costantino. A questo punto Gregorio IX lanciò di nuovo la scomunica a Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero la Domenica delle Palme del 1239. Da qui in poi si aprì un chiaro conflitto tra Papato ed Impero ed un susseguirsi di vicendevoli accuse ed invettive. Quindi Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero militarmente superiore, cominciò a conquistare possedimenti dello Stato Pontificio con l'intento di isolare progressivamente Roma. Gregorio IX chiese aiuto a Venezia chiedendogli l'invasione da sud delle Puglie e convocò a Roma un concilio ecumenico per la Pasqua del 1241. Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero però riuscì ad impedirne la realizzazione, assediando Roma e rastrellando tutti gli ecclesiastici convocati, tra i quali due cardinali, numerosi vescovi ed arcivescovi, circa un centinaio di prigionieri. Gregorio IX non si diede per vinto, esortando i prigionieri alla pazienza e invitando a fronteggiare insieme il nuovo pericolo che erano i Mongoli che avevano conquistato alcuni paesi dell'est Europa. In questo senso Corrado IV, re di Germania dal 1237, aveva convocato una Dieta per creare una alleanza contro i Mongoli, come desiderato da Gregorio IX; ma non se ne fece nulla e fortunatamente i Mongoli tornarono spontaneamente alle loro terre.

Germanici (Re e Regina) Germanici (Re in battaglia)

Germanici (Cavalieri)

Germanici (Cavalieri con stendardi)

Germanici (Cavalieri in battaglia)

Germanico (Cavaliere)

Germanico - Cavaliere (Miniatura)

Germanici (Guerrieri)

Germanico (Guerriero)

Germanico (Guerriero 1290)

Germanici (Guerrieri in battaglia)

Germanico (Guerriero in battaglia)

Germanici (Guerrieri con stendardo in battaglia)

Germanici - Guerrieri (Miniatura)

Germanico - Guerriero (Miniatura)

Germanici - Guerrieri con stendardo (Miniatura)

Germanici (Elmi)

Germanici (Elmo)

Germanici (Scudo)

Germanici (Armi) Germanici (Ascia di guerra)

Germanici (Spada)

Germanici (Spade)

Germania - Migrazione e conquista dei popoli germanici (Cartina 150 - 1066)

Germania ed Europa centrale (Cartina XII secolo)

Impero Germanico (Cartina X-XIV secolo)

Germania - Cartina (Antica illustrazione)

Germania - Cartina (Illustrazione di Allain Mallet)

Germania - Cartina (Illustrazione di Anon)

Germania - Cartina (Illustrazione di C. Malte Brun)

Germania - Cartina (Illustrazione di J. Cooke)

Germania - Cartina (Illustrazione di Johann Maschenbauer e Elias Baeck)

Germania - Cartina (Illustrazione di Mattheus Seutter)

Germania - Cartina (Illustrazione di Nicholas de Fer)

Germania - Cartina (Illustrazione di P. Lapie)

Germania - Cartina (Illustrazione di P. Lapie)

Germania - Cartina (Illustrazione di Thomas Starling)

Germania - Wettin Lands (Cartina 1221-1485)

Germania (Cartina)

Germania (Veduta dal satellite)

Germania (Stemma)

Germania (Bandiera)

Nell'agosto del 1237 Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero si attestò a Grottaferrata presso Roma seguendo l'invito del cardinale Giovanni Colonna apertamente contrario a Gregorio IX. Sembrava prossima l'invasione di Roma quando il 22 agosto 1241 Gregorio IX moriva improvvisamente anche se ad un'età ragguardevole e venne sepolto in San Pietro. Federico II Imperatore del Sacro Romano Impero per dimostrare che non aveva nulla contro Roma lasciò l'assedio. La figura di questo grande Pontefice si staglia con forza per la sua innegabile caparbia volontà di difendere a tutti i costi i diritti della Chiesa di fronte a nemici più forti. Grande infine la sua figura nel campo prettamente spirituale con i suoi legami a San Francesco d'Assisi e con le canonizzazioni di tre altri grandi Santi: Santa Elisabetta d'Ungheria, Sant'Antonio di Padova e San Domenico di Guzmàn. E nella sfera tutta giuridica rientra anche l'istituzione dei tribunali dell'Inquisizione contro gli eretici per la difesa della dottrina della Chiesa, e l'incarico al domenicano Raimondo di Penafort di raccogliere la "summa" di tutti i Decretali pontifici che costituirono cinque volumi detti "Liber extra" o "Nova Compilatio Decretalium" che costituirono successivamente il "Corpus iuris canonici" di Pio X e Benedetto XV.

Gregorio IX (Decretali)

Gregorio IX (Decretali - Immagine tratta da una copia del 1280)

Gregorio IX (Decretali - Immagine tratta da una copia del 1280)

Gregorio IX (Decretali - Immagine tratta da una copia del 1280)

Gregorio IX (Stemma)