CELESTINO II
(pontificato 24 settembre 11
43 - 8 marzo 1144)

 

                                                                                                                      

Papa Celestino II (Città di Castello – 8 Marzo 1144) nato Guido Guelfucci da Castello o Guido Ghefucci fu Papa dal 1143 alla sua morte.

Città di Castello (Stemma)

Celestino II

Celestino II studiò con Pietro Abelardo, e alla fine divenne un grande cultore e buon sacerdote, oltre che pacificatore tra le correnti più tradizionaliste della Chiesa e quelle più innovatrici, rappresentate proprio da Pietro Abelardo ed Arnaldo da Brescia. Fu fatto cardinale prete nel 1138 del titolo di San Matteo da Papa Innocenzo II. Nel 1140 fu inviato sempre da Innocenzo II come legato in Francia dove egli subì il disappunto di San Bernardo da Chiaravalle per aver difeso Arnaldo da Brescia, durante il concilio di Lens indetto proprio per valutare le dottrine tendenzialmente eretiche di costui e di Pietro Abelardo; durante il concilio si giunse comunque alla condanna dei due eretici, i quali oltre al richiamo alla povertà del clero, in tal senso analogamente a San Bernardo da Chiaravalle, si battevano però contro il potere temporale della Chiesa. Nel 1143 Celestino II fu legato pontificio in Boemia e Moravia e qui accolse Arnaldo da Brescia che era partito dalla Svizzera, dove si era recato dopo l'espulsione dalla Francia.

Boemia - Cartina (Antica illustrazione)

Boemia - Cartina (Illustrazione di Abraham Ortelius)

Boemia - Cartina (Illustrazione di Abraham Ortelius)

Boemia - Cartina (Illustrazione di Christopher Weigel)

Boemia - Cartina (Illustrazione di Gelett Burgess)

Boemia e Lusazia - Cartina (Antica illustrazione)

Boemia e Moravia - Cartina (Antica illustrazione)

Boemia e Moravia - Cartina (Antica illustrazione)

Boemia e Moravia - Cartina (Illustrazione di John Cary)

Boemia e Moravia - Cartina (Illustrazione di Lotter e Lobeck)

Boemia - Moravia e Austria Cartina (Illustrazione di Robert de Vaugondy)

Boemia - Moravia e Slesia - Cartina (Antica illustrazione)

Boemia e Slesia - Cartina (Antica illustrazione)

Boemia (Stemma)

Boemia - Stemma (Francobollo)

Boemia (Bandiera)

Boemo - Cavaliere (Miniatura)

Boemo - Arciere (Miniatura) Boemo - Guerriero (Miniatura)

Moravia - Cartina (Antica illustrazione)

Moravia - Cartina (Illustrazione di Comenius)

Moravia - Cartina (Illustrazione di Cristoph Muller)

Moravia - Cartina (Illustrazione di Cristoph Muller)

Moravia - Cartina (Illustrazione di Gerard Mercator)

Moravia - Cartina (Illustrazione di Joan Blaeu)

Moravia - Cartina (Illustrazione di Johann Baptist Homann)

Moravia - Cartina (Illustrazione di Johann Baptist Homann)

Moravia - Cartina (Illustrazione di Johann Baptist Homann)

Moravia - Cartina (Illustrazione di Johann Baptist Homann)

Moravia - Cartina (Illustrazione di Johann Baptist Homann)

Moravia - Cartina (Illustrazione di Johann Baptist Homann)

Moravia - Cartina (Illustrazione di Johann Baptist Homann)

Moravia - Cartina (Illustrazione di Johann Baptist Homann)

Moravia - Cartina (Illustrazione di Matthias Seutter)

Moravia - Cartina (Illustrazione di P. Coronelli)

Moravia - Cartina (Illustrazione di Tobiae Conradi Lotter)

Moravia e Slesia - Cartina (Antica illustrazione)

Moravia e Slesia - Cartina (Illustrazione di Giacomo Cantelli da Vignola)

Moravia (Cartina)

Moravia (Stemma)

Moravia - Stemma (Francobollo)

Moravia (Bandiera)

Svizzera - Cartina (Antica illustrazione)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di A. J. Johnson)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di AA. P. Van Der)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di Abraham Ortelius)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di Claude Joseph Drioux)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di Gerard Mercator)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di Gerard Mercator e J. Hondius)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di Gerard Mercator e J. Hondius)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di Herman Moll)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di J. A. Dezauche e G. de L'Isle)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di J. Rapkin)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di Mondhare e J. B. Nolin)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di Monin e Fremin)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di Pierre Mortier)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di Robert de Vaugondy)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di Robert Laurie e James Whittle)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di Vintage)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di Vintage)

Svizzera - Cartina (Illustrazione di William Faden)

Svizzera (Cartina)

Svizzera (Veduta dal satellite)

Svizzera (Stemma)

Svizzera - Stemma (Francobollo)

Svizzera (Bandiera)

Francia (Cartina fine X secolo) Francia (Cartina fine X secolo)

Francia (Cartina 1035) Francia (Cartina 1100-1223)

Francia (Cartina 1154-1184) Francia (Cartina 1180-1189)

Francia (Cartina 1180-1314) Francia (Cartina XIII secolo)

Francia e Inghilterra (Cartina X-XIV secolo)

Francia - Cartina (Antica illustrazione)

Francia - Cartina (Illustrazione di Abraham Ortelius)

Francia - Cartina (Illustrazione di Cellarius)

Francia - Cartina (Illustrazione di J. B. L. Charle)

Francia - Cartina (Illustrazione di J. Tallis)

Francia - Cartina (Illustrazione di Johann Maschenbauer e Elias Baeck)

Francia - Cartina (Illustrazione di Mattheus Seutter)

Francia - Cartina (Illustrazione di P. Cluver)

Francia - Cartina (Illustrazione di R. de Vaugondy)

Francia - Cartina (Illustrazione di Robert Morden)

Francia - Cartina (Illustrazione di T. Jefferys)

Francia - Cartina (Illustrazione di T. Stackhouse)

Francia - Cartina (Illustrazione di Thomas Starling)

Francia (Cartina)

Francia - Cartina (Province) Francia (Veduta dal satellite)

Qui in Boemia e Moravia diede protezione ad Arnaldo da Brescia e conobbe il famoso abate svizzero Gerhoh di Reichersberg, noto per la sua integrità morale ed amico dello stesso Arnaldo da Brescia. Guido Guelfucci partecipò all’elezione papale del 1143, e fu eletto papa, due giorni dopo la morte di Innocenzo II, il 24 Settembre 1143, assumendo il nome di Celestino II. Celestino II governò la Chiesa solo per cinque mesi e tredici giorni dalla sua elezione fino alla sua morte avvenuta l'8 marzo del 1144. Dopo la sua elezione scrisse a Pietro il Venerabile (Pietro di Montboissier) e ai monaci di Cluny, chiedendo loro di pregare per lui, mentre ricevette le congratulazioni da Arnolfo di Lisieux.

Pietro il Venerabile

Pietro il Venerabile con i suoi monaci

Pietro il Venerabile con Vergine con Bambino

Cluny - Abbazia (Antica illustrazione)

Cluny - Abbazia (Illustrazione di Jean Baptiste Lallemand)

Cluny - Abbazia (Illustrazione di Jean Baptiste Lallemand)

Cluny - Abbazia - (Pianta)

Cluny - Abbazia - Porte entrata (Antica illustrazione)

Cluny - Abbazia - (Porte entrata)

Cluny (Abbazia)

Cluny - Abbazia (Interno)

Cluny - Abbazia - Interno (Stemmi)

Cluny - Abbazia - Interno (Ricostruzione)

Cluny - Abbazia (Volta)

Cluny - Abbazia (Campanile)

Cluny - Abbazia - Campanile (Interno)

Cluny - Abbazia (Chiostro)

Cluny - Abbazia - (Torre)

Cluny - Abbazia (Finestra)

Cluny - Abbazia (Vetrate)

Cluny - Abbazia (Porta)

Cluny - Abbazia (Granaio)

Cluny - Abbazia - Granaio (Interno)

Cluny - Abbazia - (Veduta aerea)

Cluny - Abbazia - (Moneta)

Cluny - Abbazia - (Ricostruzione)

Cluny - Abbazia (Francobollo)

Cluny - Abbazia - (Stemma)

A prescindere dalla brevità del suo regno, fu pronto a tracciare un corso molto diverso da quello del suo predecessore. Egli fu contrario alle concessioni di Innocenzo II a Ruggero II di Sicilia e si schierò a favore della Casa dei Plantageneti nelle pretese al trono inglese, e quindi contrario a Stefano di Blois, re d'Inghilterra.

Plantageneti (Cartina possedimenti in Francia e Inghilterra nel XII secolo)

Plantageneti (Cartina possedimenti in Francia nel XII secolo)

Plantageneti (Stemma)

Plantageneti (Bandiera)

Stefano di Blois

Stefano di Blois (Sigillo)

Stefano di Blois (Stemma)

Matilde di Boulogne regina d'Inghilterra sposa di Stefano di Blois

Boulogne (Stemma)

Per sottolineare questo cambiamento, si rifiutò di rinnovare l'autorità legatine che Innocenzo II aveva concesso a Stefano di Blois, al fratello Enrico di Blois. Celestino II concesse ai Cavalieri Ospitalieri il controllo dell'ospedale di Santa Maria Teutonicorum a Gerusalemme.

Gerusalemme (Stemma)

Gerusalemme (Bandiera)

L'atto più importante nel suo pontificato fu la rimozione dell'interdizione su tutta la Francia che il suo predecessore aveva lanciato perché Luigi VII il Giovane Re di Francia si era opposto al suo candidato all'elezione per l'arcivescovato di Bourges; la rimozione dell'interdizione dopo tre anni, fu facilitata dalla espressa richiesta dello stesso Luigi VII il Giovane pentito e a sua volta consigliato in tal senso da San Bernardo da Chiaravalle.

Bourges (Stemma)

Celestino II morì il 8 Marzo 1144, nel monastero di San Gregorio al Palatino, e fu sepolto nella Basilica di San Giovanni in Laterano.

Roma - Basilica di San Giovanni in Laterano (Pianta)

Roma - Basilica di San Giovanni in Laterano (Antica illustrazione)

Roma - Basilica di San Giovanni in Laterano (Illustrazione di A. Moschetti)

Roma - Basilica di San Giovanni in Laterano - Interno (Antica illustrazione)

Roma - Basilica di San Giovanni in Laterano - Interno (Illustrazione di D. Pronti)


Celestino II (Stemma)