LUIGI VIII IL LEONE

(Parigi, 5 settembre 1187 - Montpensier, 8 novembre 1226)

 
                                                                                                                  
 

 

Luigi VIII il Leone, nato il 5 settembre 1187 a Parigi, morto l'8 novembre 1226 a Montpensier (Auvergne), fu re della Francia dal 1223 al 1226, ottavo della dinastia dei Capetingi. Era figlio di Filippo II Augusto (1165-1223), e di Isabella di Hainaut (1170-1190).

Luigi VIII il Leone Luigi VIII il Leone Luigi VIII il Leone

Luigi VIII il Leone Luigi VIII il Leone Luigi VIII il Leone

Luigi VIII il Leone Luigi VIII il Leone

Il breve regno di Luigi VIII il Leone fu tuttavia segnato da due brillanti campagne: una contro gli inglesi nella Guyenne, l’altra contro Raimondo VI di Toulouse. Fu chiamato "il leone" e non "Cuor di leone", per non fare concorrenza a Riccardo I Cuor di Leone, fu durante il regno di suo padre che Luigi VIII il Leone ottenne la sua notorietà: guadagnò su Giovanni Senza Terra la vittoria della roccia-Moines nel 1214. I baroni inglesi rivoltatisi contro Giovanni Senza Terra promisero allora a Luigi VIII il Leone di dargli la Corona di Inghilterra. Luigi VIII il Leone, nel 1216, sbarcò allora sulle coste inglesi. Ma Giovanni Senza Terra morì nel frattempo.

Luigi VIII il Leone - Nascita (Biblioteca Nazionale di Francia)

Allora i baroni inglesi, non appoggiarono più Luigi VIII il Leone ma decisero di pronunciarsi a favore del figlio di Giovanni Senza Terra: Enrico III. Luigi VIII il Leone, battuto a Lincoln nel maggio 1217, dovette rinunciare alle sue pretese in occasione del trattato di Lambeth nel settembre 1217 (ottenne in cambio una forte somma di denaro). Successivamente, Luigi VIII il Leone con il pretesto che la corte d'Inghilterra non aveva ancora effettuato tutte le condizioni del trattato del 1217, approfittò dell’età minore di Enrico III, prendendo gli ultimi possedimenti inglesi in Francia. Aquitania fu ripresa, le città di questa regione caddero una dopo l’altra (Poitou, Saintonge, Périgord, Angoumois ed una parte di Bordeaux).

Luigi VIII il Leone e Bianca di Castiglia incoronati nella Cattedrale di  Reims il 6 agosto 1223

Luigi VIII il Leone e Bianca di Castiglia incoronati nella Cattedrale di  Reims il 6 agosto 1223 (Biblioteca Nazionale di Francia)

Luigi VIII il Leone si prese tutto questo territorio, fino alla Garonne, nel corso di una campagna rapida. In quel tempo, il sud della Francia era agitato, in seguito alle operazioni condotte contro gli eretici Catari. Nel 1218, Amaury de Montfort, figlio di Simon de Montfort, aveva ereditato la contea della Languedoc. Tuttavia, Amaury de Montfort preferì cedere i suoi diritti sulla Languedoc a Luigi VIII il Leone (in cambio della dignità di primo connestabile, dopo la corona). Raimondo VII, conte di Toulouse, fu sempre sospettato dalla chiesa di riparare i Catari sulle sue terre. Un concilio fu dunque tenuto a Bourges, nel 1225, dove si dichiarò che distruggere l’eresia era una necessità e che una nuova crociata contro i Catari era indispensabile (Luigi VIII il Leone fu dunque scelto per dirigere la spedizione). Nella festa di Pasqua dell'anno 1226, migliaia di cavalieri (i cronisti dell'epoca danno la cifra di 50.000 che sembra esagerata) si trovarono a Bourges a fianco di Luigi VIII il Leone.
Questo esercito si diresse verso la valle del Rodano, ed al suo avvicinarsi, i signori e le città si affrettarono a fare le loro offerte a Luigi VIII il Leone. La città di Avignone, che apparteneva a Raimondo VII, si rifiutò tuttavia di aprire le sue porte. Si mise allora la città, che era considerata la chiave della Languedoc, sotto assedio. Dopo tre mesi, Avignone fu presa, e successivamente Nîmes, Castres, Carcassonne, Albi si arrese a Luigi VIII il Leone.

Luigi VIII il Leone riceve le chiavi della città di Avignone

Raimondo VII di Toulouse, da parte sua, si era chiuso a Toulouse. Fortunatamente per lui, i crociati, colpiti dalle malattie invernali, decisero di rinviare l’assedio della città. Luigi VIII il Leone, da parte sua, si ammalò e morì l’8 novembre 1226 (Toulouse cadde soltanto nel 1228).

Luigi VIII il Leone (Sigillo)

Stemma di Luigi VIII il Leone

Luigi VIII sposò Bianca di Castiglia, che gli diede tredici figli di cui alcuni non sopravvissero neanche un anno:

1) Filippo (1209-1218),
2) Luigi IX il Santo (25 aprile 1214-1270),
3) Roberto I (1216-1250) conte di Artois che sposò Mahaut di Brabant,
4) Giovanni (1219-1232) conte di Angiò e del Maine,
5) Alfonso (1220-1271) conte di Poitiers e di Toulouse che sposò Giovanna di Toulouse (1220-1271),
6) Filippo Dagoberto (1222-1232),
7) Isabella di Francia (1225-1270) badessa di Longchamp,
8) Carlo I di Sicilia (1227-7 gennaio 1285) re di Sicilia, re di Napoli, re d Gerusalemme, conte di Provenza. Nel 1246, Carlo I sposò Beatrice di Provenza (1234-1267) e nel 1268, sposò Margherita di Borgogna (1248-1308).

ALBERO GENEALOGICO

Luigi VIII “il Leone”, Re di Francia
n. 5 Set. 1187
d. 8 Nov. 1226

Filippo II “Augusto”, Re di Francia
n. 22 Ago. 1165
d. 14 Lug. 1223

Luigi VII “il Giovane”, Re di Francia
n. 1120
d. 18 Set. 1180

Alis di Champagne
n. c. 1140
d. 24 Giu. 1206

Isabella di Hainaut
n. Apr. 1170
d. 15 Mar. 1190

Baldovino V “il Coraggioso”, conte di Hainaut
n. 1150
d. 17 Dic. 1195

Margherita d’Alsazia, contessa delle Fiandre
n. 1135
d. 15 Nov. 1194